Amministrazione Trasparente

Comitato Unico di Garanzia (CUG)

Cos'è il CUG

Il CUG, Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni, è un organismo introdotto in tutte le pubbliche amministrazioni dall’art. 57 del D.Lgs. n. 165 del 2001 (Testo Unico del Pubblico Impiego), come modificato e integrato dall'art. 21 della legge n. 183 del 2010 e disciplinato dalla Direttiva 4/03/2011 del Dipartimento della Funzione Pubblica avente ad oggetto “Linee guida sulle modalità di funzionamento dei comitati unici di garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni”.

Il Comune di Mondovì ha disposto la costituzione del CUG con deliberazione di Giunta comunale n. 103 del 12/05/2011, approvandone il Regolamento che ne disciplina la costituzione ed il relativo funzionamento.

Finalità

Il CUG opera per garantire, nell'ambito dell'Ente, un ambiente di lavoro improntato al benessere organizzativo ed al rispetto dei principi di pari opportunità, per contrastare ed eliminare ogni forma di discriminazione e di violenza morale o psichica, per realizzare la migliore utilizzazione delle risorse umane.

Il CUG è allo stesso tempo:

  • un punto di riferimento per il dipendente, per la tutela e la garanzia dei suoi diritti, per supportarlo nei casi in cui si sente oggetto di eventuali discriminazioni;
  • un supporto per l’Amministrazione, nel perseguimento del benessere lavorativo dei propri dipendenti, migliorando la qualità dell'ambiente di lavoro con conseguente miglioramento della loro motivazione e dei risultati.

Compiti

Il CUG, nell'ambito delle competenze allo stesso demandate per effetto dell'art. 57 comma 1 del D. Lgs. n. 165 del 2001, esercita i compiti propositivi, consultivi e di verifica, come indicati, a titolo esemplificativo, all’art. 3 del vigente Regolamento comunale e di seguito riportati.

Compiti propositivi:
•    predisposizione di piani di azioni positive, per favorire l'uguaglianza sostanziale sul lavoro tra uomini e donne;
•    promozione e/o potenziamento di ogni iniziativa diretta ad attuare politiche di conciliazione vita privata/lavoro e quanto necessario per consentire la diffusione della cultura delle pari opportunità;
•    iniziative volte ad attuare le direttive comunitarie per l'affermazione sul lavoro della pari dignità delle persone nonché azioni positive afferenti;
•    analisi e programmazione di genere che considerino le esigenze delle donne e quelle degli uomini;
•    diffusione delle conoscenze ed esperienze, nonché di elementi informativi, documentali, tecnici e statistici sui problemi delle pari opportunità e sulle possibili soluzioni adottate da altre amministrazioni o enti, anche in collaborazione con la Consigliera di parità del territorio di riferimento;
•    azioni che rientrano nella propria competenza ai fini della contrattazione integrativa;
•    azioni atte a favorire condizioni di benessere lavorativo;
•    azioni positive, interventi e progetti, quali indagini di clima, codici etici e di condotta, idonei a prevenire o rimuovere situazioni di discriminazioni o violenze sessuali, morali, psicologiche o di mobbing nell'Ente.

Compiti consultivi, mediante la formulazione di pareri su:
•    progetti di riorganizzazione dell'Ente;
•    piani di formazione del personale;
•    orari di lavoro, forme di flessibilità lavorativa e interventi di conciliazione;
•    criteri di valutazione;
•    contrattazione integrativa sui temi che rientrano nelle proprie competenze.

Compiti di verifica:
•    risultati delle azioni positive, dei progetti e delle buone pratiche in materia di pari opportunità;
•    esiti delle azioni di promozione del benessere organizzativo e prevenzione del disagio lavorativo;
•    esiti delle azioni di contrasto alle violenze morali e psicologiche o mobbing, nei luoghi di lavoro;
•    assenza di ogni forma di discriminazione, diretta e indiretta, relativa al genere, all'età, all'orientamento sessuale, alla razza, all'origine etnica, alla disabilità, alla religione o alla lingua, nell'accesso, nel trattamento e nelle condizioni di lavoro, nella formazione professionale, nella promozione negli avanzamenti di carriera, nella sicurezza sul lavoro.

Composizione del CUG

L’art. 2 del vigente Regolamento comunale disciplina la composizione del CUG e la sua durata e dispone che la nomina dei componenti titolari e supplenti venga effettuata dal Segretario Generale.

Il Comitato rimane in carica per un quadriennio e comunque fino alla costituzione del nuovo.

L'attuale composizione del CUG è stata definita con provvedimento del Segretario Generale prot. n. 9157 in data 08/03/2022, come successivamente modificato con provvedimento del Segretario Generale prot. n. 43717 del 24/11/2022 ed è la seguente:

in qualità di rappresentanti dell'Amministrazione
•    Costamagna Tiziana, componente effettivo- Presidente;
•    Tomasiello Cristian, componente effettivo;
•    Bertola Anna, componente supplente;

in qualità di rappresentanti delle Organizzazioni Sindacali
•    per FP CGIL Nobile Maria Stella, componente effettivo – Vice presidente;
•    per CISL FP Di Steffano Maurizio, componente effettivo;
•    per FP CGIL Gaspare Palermo, componente supplente.

Chi e perché rivolgersi al CUG

Ogni dipendente del Comunepuò rivolgersi al CUG sia per avere chiarimenti che per segnalare eventuali criticità, disagi o particolari problematiche del proprio ambito lavorativo o anche di altri uffici.

Contatti

Per contattare o inviare segnalazioni al CUG, è stato attivato il seguente indirizzo e-mail: cug@comune.mondovi.cn.it.

E’ possibile altresì contattare il Comitato attraverso i colleghi che ne fanno parte.

Tutte le segnalazioni saranno trattate nel rispetto della normativa vigente per la tutela della Privacy, garantendo l’anonimato.

 

Riferimenti e link utili

•    Dipartimento Funzione Pubblica - pagina dedicata ai Comitati Unici di Garanzia – CUG https://www.funzionepubblica.gov.it/lavoro-pubblico-e-organizzazione-pa/comitati-unici-di-garanzia-cug

•    Art. 57 del D.Lgs. 165/2001 (Testo Unico del Pubblico Impiego)

•    Direttiva 4/03/2011 - Dipartimento della Funzione Pubblica - “Linee guida sulle modalità di funzionamento dei comitati unici di garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni” 

•    Direttiva n. 2/2019 - Presidenza del Consiglio dei Ministri - Ministro per la Pubblica Amministrazione - Sottosegretario Delegato Alle Pari Opportunità - “Misure per promuovere le pari opportunità e rafforzare il ruolo dei Comitati Unici di Garanzia nelle amministrazioni pubbliche"

•    Dipartimento della Funzione Pubblica - Dipartimento per le pari opportunità anno 2022 - Linee guida sulla “Parità di genere nell’organizzazione e gestione del rapporto di lavoro con le pubbliche amministrazioni” 

•    “Regolamento sull’istituzione ed i compiti del Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni” (R-HR009) approvato con deliberazione Giunta comunale n. 103 del 12/05/2011 
https://comune.mondovi.cn.it/contenuti/250638/regolamento-istituzione-ed-compiti-cug

•    Piani azioni positive
https://www.comune.mondovi.cn.it/amministrazione-trasparente/sezioni/625799-piano-azioni-positive-pap

 

Visite alla pagina: 56