Infinitum, un volo verso l'infinito alla scoperta degli affreschi del Pozzo

Realtà virtuale e installazioni illuminotecniche valorizzeranno, senza prevaricarla, la tradizionale visita alla chiesa de "La Missione": inaugurazione il 5 ottobre.

Data:
20 Settembre 2019

“Un volo verso l’infinito” per scoprire gli affreschi di Andrea Pozzo “ad alta tecnologia”: si accendono i riflettori sul progetto “Infinitum”, esperienza di visita, unica nel suo genere in Piemonte, alla Chiesa di San Francesco Saverio, “La Missione”, nel cuore di Mondovì Piazza. Il percorso è pronto al debutto: il grande evento inaugurale è atteso per sabato 5 ottobre. Il progetto, promosso dalla Città di Mondovì con l’indispensabile contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, è diventato realtà grazie all’allestimento realizzato dalla società genovese ETT, una delle maggiori realtà italiane ad operare nel settore della Tecnologia dell’Informazione e della Comunicazione, che per “Infinitum” ha lavorato in raggruppamento temporaneo di imprese con ITUR, punto di riferimento per l’accoglienza turistica nel Monregalese. L’allestimento è stato reso possibile dalla proficua collaborazione con la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Alessandria, Asti e Cuneo e con la Diocesi di Mondovì.

 

Installazioni illuminotecniche, schermi touch e realtà virtuale saranno gli avanguardistici supporti digitali attraverso i quali vivere in modo nuovo l’esperienza di visita, interagendo con lo spazio circostante e con i dettagli del capolavoro barocco firmato dal Pozzo. Proprio a Mondovì, infatti, prima di ottenere le grandi commissioni romane e viennesi, l’artista tridentino lasciò una delle più vive testimonianze dell’arte scenografica barocca, costruendo su una volta dalla superficie pressoché piatta una profonda cupola aperta verso il cielo. Un magistrale saggio di sapienza prospettica che, con “Infinitum”, si svela al grande pubblico.

 

“Andrea Pozzo Racconta”, “Virtual Barocco”, “Esplorando Infinitum”, “Storia dell’anamorfismo” e “Le meraviglie della pittura”: saranno queste le cinque esperienze proposte ai visitatori, che verranno coinvolti in un percorso dal forte impatto emozionale, adatto a tutte le fasce di pubblico e di età. L'allestimento consentirà di conoscere uno dei più importanti cicli pittorici italiani del periodo barocco e di approfondire lo studio della figura di Andrea Pozzo, ripercorrendo le maggiori tappe della sua carriera internazionale. I giovani e le Scuole avranno a disposizione uno strumento per conoscere da vicino la realizzazione di una complessa opera d’arte, frutto dell’applicazione di rigorose regole matematiche. Emozioni garantite anche per le persone con limitazioni fisiche o sensoriali, che potranno vivere un'esperienza coinvolgente e istruttiva.

 

Ma le tecnologie di realtà virtuale non serviranno che a valorizzare, senza prevaricarla, la tradizionale visita ad un Bene che è prima di tutto un luogo di culto e di profonda fede, e che rappresenta uno straordinario patrimonio architettonico ed artistico, integralmente restituito allo splendore originario dal restauro finanziato dalla Fondazione CRC (2004-2010).

Ultimo aggiornamento

Martedi 27 Ottobre 2020