Siccità: riconosciuto lo stato di emergenza al Piemonte

L'Amministrazione invita tutti i cittadini a ridurre gli sprechi di acqua potabile. Disposto lo spegnimento simbolico della Fontana della Goj

Data di pubblicazione:
05 Luglio 2022
Siccità: riconosciuto lo stato di emergenza al Piemonte

Nella serata del 4 luglio il Consiglio dei Ministri ha dichiarato lo stato di emergenza, fino al 31 dicembre 2022, per la crisi idrica in Piemonte. Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna.

Per far fronte ai primi interventi sono stati stanziati 36,5 milioni di euro a carico del Fondo per le emergenze nazionali di cui 7,6 milioni sono destinate al Piemonte per le prime opere di somma urgenza.

Lo stato di emergenza è volto a fronteggiare con mezzi e poteri straordinari la situazione in atto, con interventi di soccorso e assistenza alla popolazione interessata, e al ripristino della funzionalità dei servizi pubblici e delle infrastrutture di reti strategiche.

Anche Mondovì è impegnata nella riduzione dell’utilizzo dell’acqua potabile: l’Amministrazione invita tutti i cittadini a ridurre gli sprechi e limitare l’utilizzo dell’acqua potabile per usi non essenziali, diversi da quelli alimentari, domestici e igienico-sanitari. Si invita pertanto la popolazione – come da ordinanza emessa il 23 giugno scorso – a evitare di utilizzare l’acqua dell’acquedotto per:

  • l’irrigazione e l’annaffiatura di orti giardini e prati, 
  • il lavaggio di cortili e piazzali,
  • il lavaggio privato delle proprie auto,
  • il riempimento di vasche da giardino e piscine,
  • a segnalare tempestivamente eventuali perdite al Gestore del servizio idrico territorialmente competente: Mondo Acqua Spa, www.mondoacqua.com, telefono: 800 985 138 / 0174 554 461.

Anche il Comune è impegnato nel risparmio dell’acqua, predisponendo la sospensione dell’irrigazione dei campi sportivi, la pulizia stradale - che avverrà unicamente attraverso spazzamento meccanizzato a secco - e la chiusura delle fontanelle.

Per sensibilizzare la popolazione e trasmettere un segno tangibile rispetto all’importanza del risparmio delle risorse idriche per affrontare il perdurante periodo di siccità, l’Amministrazione ha disposto anche lo spegnimento simbolico della Fontana della Goj, simbolo di Mondovì, sebbene per il suo funzionamento venga impiegata acqua non potabile inserita in un sistema di ricircolo.

Piccoli, ma importanti, gesti per risparmiare acqua

Preferite la doccia al bagno.

Riempite la lavatrice a pieno carico prima di avviare il lavaggio.

Lavate frutta e verdura in una bacinella e usate l’acqua per bagnare piante e giardino.

Chiudete il rubinetto mentre vi lavate i denti.

Evitate, se possibile, lo sgocciolamento dei rubinetti o raccogliete l’acqua con dei piccoli contenitori.

Ultimo aggiornamento

Venerdi 12 Agosto 2022